DSC_0033

Accademia dello Scivolo

 LE AVVENTURE DI ANDREA BORTOLON

a cura di Patrizia Gillo

Fino al 15 settembre

Martedì - venerdì: 16 - 19:30 (e su appuntamento)

Mercoledì 7 giugno 2017, alle ore 18, la Galleria Antonio Battaglia presenta la scultura Le avventure di Andrea Bortolon, opera simbolo dell'Accademia dello Scivolo, ricavata dall’opera di Aldo Spoldi Il mangiatore di mondi e collocata per l'occasione al centro del caratteristico cortile della galleria.

Andrea Bortolon, invaghito, è sceso dal monociclo, che lo fissava come un monumento ad un pesante basamento e, armatosi di un “mondo nuovo” e di una margherita, si è lanciato in un salto acrobatico all'altezza di quattro metri verso il balcone di Alessandra. Il progetto di Andrea e Alessandra è preciso: se l'acrobatico salto riuscirà sfoglieranno assieme la margherita e i petali diranno se amarsi o no. Su tale vertiginoso innamoramento Patrizia Gillo ha scritto: “Caro Andrea, lascia Cristina, non fa per te, sai le sculture hanno sempre sedotto tanto, ma tu fai venire le vertigini al bacio di Hayez “.

Disponibili in galleria pubblicazioni e giornalini


On wednesday 7th june 2017, at 6 pm, Antonio Battaglia Gallery presents the sculpture Le avventure di Andrea Bortolon, iconic work of Accademia dello Scivolo, obtained from Aldo Spoldi's work Il mangiatore di mondi and placed for the event in the gallery's characteristic courtyard .

Andrea Bortolon, infatuated, gets off the unicycle, which fixed him, like a monument, to a heavy basement, and, wielding a “new world” and a daisy, he throws himself in an acrobatic jump to Alessandra's balcony. Their pourpouse is clear: if the acrobatic jump succeeds, they will browse the daisy and the petals will tell them to love each other or not. On a such dizzy romance, Patrizia Gillo wrote: “Dear Andrea, leave Cristina, she's not for you, you know that statues have always seduced a lot, but you make the “Kiss” by Hayes dizzy".

Available in gallery publications and newspaper