Francesco Correggia

 

(Catanzaro, 1950)

Vive e lavora a Milano dal 1985 dedicandosi all’attività accademica e dirigendo il CRAB (Centro Ricerca Accademia di Brera).
Negli anni Settanta la sua ricerca artistica si concretizza in una serie di azioni sul territorio e performances (scritture e segni rituali). Gli anni Ottanta segnano invece il ritorno alla pittura che si fa densa, visionaria e carica di colore. Oggi le sue opere si orientano verso una dimensione pittorica in cui primeggia la parola letteraria e poetica, continuando comunque con la sua attività legata alla performance. Ha partecipato a numerose rassegne e mostre internazionali, tra le quali ricordiamo: la Biennale di Milano, Palazzo della Permanente (1994), la Biennale di Venezia (2011-2009-1993), la Quadriennale di Roma (1996), Galleria Mattia Preti, Catanzaro (1979).