Nicola Salvatore

(Casalbore, Avellino, 1951)

Dal 1977 fil rouge della sua opera sono le Balene, create con materiali e tecniche diverse tra pittura e scultura e considerate dall’artista come simbolo di saggezza e ricerca interiore, elette ad ossessione iconografica, in grado di aprire le porte di un mondo onirico. Insegna Pittura all’Accademia di Belle Arti di Brera dove ha dato vita al suo progettto didattico Trattoria da Salvatore, un connubio inedito tra arte, cibo, studenti e grandi personaggi della scena artistica ed intellettuale italiana. Dal 2006 prende inoltre la successione di Giò Ponti come Art Director per la Costa Concordia. Ha partecipato a numerose rassegne e mostre nazionali ed internazionali: Villa Olmo, Como (2012), Padiglione Italia (Regione Campania), Biennale di Venezia (2011), Ex Chiesa di San Carpoforo-Accademia di Belle Arti di Brera, Milano (2010), di IULM, Milano (2009), Biennale di Parigi (2006), Quadriennale di Roma (2005-1975), Castello di Rivara, Torino (2005), Real bosco di Capodimonte, Napoli (2000), Galleria d’Arte Moderna, San Marino (1996).