GAETANO GRILLO – Le Nuove Torri di Molfetta

Spento

 

S’inaugurano le “Nuove Torri di Molfetta”, dono dell’artista Gaetano Grillo alla città natale

 

Due nuove Torri arricchiscono il paesaggio urbano di Molfetta. Sarà inaugurata domenica 8 dicembre 2019, alle17, la monumentale scultura che Gaetano Grillo – il prestigioso artista attivo a Milano – ha donato alla sua città natale e che è stata prodotta dal Comune. L’importante opera pubblica, posta su una nuova rotonda in ciottoli bianchi realizzata ad hoc in via Terlizzi (angolo con via Bettino Craxi), è costituita da due grandi torri di pietra e acciaio alte 9 metri che rievocano quelle del Duomo medievale di Molfetta, da sempre simbolo identitario della città marinara.  A tagliare il nastro sarà l’alto magistrato Livia Pomodoro, già Presidente del Tribunale di Milano e attuale Presidente della prestigiosa Accademia di Brera (dove Grillo ha insegnato e diretto la Scuola di Pittura per 6 anni). Benedirà l’opera il vescovo mons. Cornacchia, parleranno il sindaco Tommaso Minervini, e l’autore.
Le “Nuove Torri di Molfetta” sorgono come la porta d’accesso degli anni Duemila: non più dal mare, come nel millennio scorso, ma dalle nuove vie di ingresso per una città che trae ormai le sue risorse dal commercio, dalla piccola industria, dalla tecnologia e dal turismo. E’ appunto la parola “Molfetta” che appare incisa nelle torri in quattro modi diversi, nelle lettere che compongono l’“Alfabeto grillico” – un personale sistema di segni  inventati da Gaetano Grillo che fondono diverse culture. Così l’artista, che da sempre lavora intorno ai temi dell’identità,  rende omaggio alla sua città che vuole proporsi  aperta,multiculturale,operosa e accogliente a chi vi giunge.

 

Comunicato stampa